Anticipazione PSR Sicilia sottomisura 16.6 cooperazione di filiera per le biomasse

biomasseLa sottomisura 16.6 del PSR Sicilia 2014 – 2020 si propone di:

  • sostenere il lavoro congiunto di due o più soggetti per l’organizzazione della fornitura di biomassa derivante dalla produzione che ogni soggetto coinvolto comunque realizzerebbe;
  • migliorare la redditività delle aree agricole e forestali attraverso una gestione sostenibile;
  • contribuire a contrastare l’abbandono delle aree marginali creando nuove fonti di reddito attraverso la diversificazione delle attività e la nascita di nuove imprese.

La sottomisura 16.6 sostiene progetti di cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale, per l’approvvigionamento sostenibile di biomasse da utilizzare nella produzione di alimenti e di energia e nei processi industriali.

Il progetto proposto è ammissibile a condizione che:

  • contenga la lista dei soggetti partecipanti al partenariato con la relativa ripartizione delle competenze, attività e responsabilità, il cronoprogramma, il piano finanziario articolato anche per partner e attività;
  • contenga un piano specifico per l’approvvigionamento, la lavorazione e la gestione delle biomasse; tale piano dovrà contenere anche la soluzione tecnica prevista per garantire l’approvvigionamento sostenibile, nonché criteri per l’individuazione dei soggetti fornitori delle biomasse;
  • descriva in modo puntuale gli obiettivi progettuali e indichi eventuali altre misure del PSR da attivare; non sono ammissibili attività comuni già in atto;
  • illustri puntualmente l’intero processo di realizzazione (convocazione dei partner, definizione delle azioni, etc.), i risultati che si intendono conseguire e il contributo che il progetto stesso offre alle priorità della politica di sviluppo rurale.

Ogni forma di cooperazione deve assicurare al suo interno la presenza di operatori agricoli, in forma singola o associata, e deve dotarsi di un regolamento interno, che garantisca una corretta e puntuale attuazione delle attività prefissate, trasparenza nel funzionamento e nel processo decisionale e sia in grado di evitare possibili conflitti di interessi.

Condizione di ammissibilità è che con l’attivazione del progetto proposto si avviino attività nuove. Non sono ammissibili, quindi, attività comuni già in atto.

La selezione dei progetti di cooperazione sarà effettuata sulla base di diversi criteri di selezione, tra i quali:

  • rilevanza del partenariato in termini di superficie e numero di aziende partecipanti al progetto;
  • grado di coerenza del progetto rispetto alla strategia proposta e alla politica dello sviluppo rurale;
  • sostenibilità dell’approvvigionamento di biomasse;
  • capacità di produrre risultati che possano mantenersi e autoalimentarsi nel tempo;
  • grado di chiarezza e di definizione del crono programma.

Apertura orientativa del Bando luglio 2018

Fonte: Comitato di Sorveglianza PSR Sicilia 2014 – 2020

 

 

 

 

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi