Fondo perduto massimo di € 100.000 per le Organizzazioni di produttori nei nuovi PSR 2014-2020

Misura 9  (art. 27 regolamento 1305/13 ) Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori

 Il sostegno massimo consentito è di € 100.000,00 per ogni anno del piano aziendale.

Il sostegno massimo consentito è di € 100.000,00 per ogni anno del piano aziendale.

Di seguito riportiamo alcune anticipazioni di interesse per le Associazioni e le Organizzazioni di produttori da riconoscere e riconosciute. Ecco cosa prevede in sintesi la misura 9 e la sotto misura specifica nei nuovi PSR 2014 -2020. 

La misura risponde a fabbisogni di sviluppo quali l’integrazione tra i produttori  e aumentare la concentrazione dell’offerta dei prodotti agricoli e al contempo incentivare la creazione di filiere attraverso la progettazione integrata per fare sistema ed intercettare le aspettative del mercato di sbocco.
Nello specifico persegue i seguenti obietti prioritari:

  • Migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli meglio nella filiera agroalimentare attraverso i regimi di qualità
  • La creazione di un valore aggiunto per i prodotti agricoli
  • La promozione dei prodotti nei mercati locali
  • Creazione di  filiere corte
  • Costituzione di associazioni e organizzazioni di produttori di I e II livello
  • Costituzione di organizzazioni interprofessionali

L’obiettivo trasversale è contribuire all’innovazione attraverso i modelli di promozione dei prodotti attuati, i modelli organizzativi  e i processi innovativi attuati.

La sottomisura 9.1  (in questo caso Sicilia) è dedicata alle organizzazioni di produttori. La  sottomisura misura prevede dei sostegni e degli aiuti finanziari previa  predisposizione di  un piano  aziendale o business plan.
Saranno concessi aiuti finanziari proporzionati agli obiettivi di produzione annuale commercializzata.

Il piano aziendale, nello specifico, dovrà consentire la valutazione della capacità iniziale e del potenziale di mercato delle aggregazioni di produttori e, parimenti, offrirà gli elementi utili per apprezzarne le capacità di governo.

Il business plan dovrà contenere almeno uno dei seguenti elementi dettagliati in modo esauriente:

a) l’adeguamento della produzione e dei prodotti dei soci di tali associazioni o organizzazioni alle esigenze del mercato;

b) la commercializzazione in comune dei prodotti, compresi il condizionamento per la vendita, la vendita centralizzata e la fornitura all’ingrosso;

c) la definizione di norme comuni in materia di informazione sulla produzione, con particolare riguardo al raccolto e alla disponibilità dei prodotti

d) altre attività che possono essere svolte dalle associazioni e organizzazioni di produttori, come lo sviluppo delle competenze imprenditoriali e commerciali o la promozione e l’organizzazione di processi innovativi.

Il piano di finanziamento dovrà riguardare i primi cinque anni a partire dal riconoscimento e nel caso di riconoscimento già avvenuto i restanti anni, dal momento della presentazione della domanda fino ad arrivare al quinto successivo al riconoscimento. Entro cinque anni dal riconoscimento dell’organizzazione di produttori, lo Stato membro verifica che gli obiettivi del piano aziendale siano stati realizzati.

SOSTEGNO
Il sostegno è concesso sotto forma di aiuto forfettario erogato in rate annuali per un periodo che non supera i cinque anni successivi alla data di riconoscimento dell’organizzazione di produttori ed è decrescente.

Esso è calcolato in base alla produzione annuale commercializzata dall’organizzazione o dal Consorzio di OO.PP. .

Gli Stati membri versano l’ultima rata soltanto previa verifica della corretta attuazione del piano aziendale. Il calcolo sarà fatto sulla base del valore della produzione commercializzata.

Nel caso di una organizzazione e/o Consorzio già riconosciuti si prenderà in considerazione la produzione annua commercializzata dal beneficiario nell’anno precedente alla presentazione della domanda di aiuto. Nel caso di organizzazioni di produttori agricole di nuova costituzione l’aiuto sarà calcolato in base al valore medio annuo della produzione commercializzata dai soci durante i tre anni precedenti la loro adesione.

Il sostegno massimo consentito è di € 100.000,00 per ogni anno del piano aziendale.

Spese ammesse all’aiuto forfettario
Spese amministrative e notarili relative alla costituzione e al riconoscimento di OP nonché i costi relativi ad attività di:

a) l’adeguamento della produzione e dei prodotti dei soci di tali associazioni o organizzazioni alle esigenze del mercato;

b) la commercializzazione in comune dei prodotti, compresi il condizionamento per la vendita, la vendita centralizzata e la fornitura all’ingrosso;

c) la definizione di norme comuni in materia di informazione sulla produzione, con particolare riguardo al raccolto e alla disponibilità dei prodotti,

d) lo sviluppo delle competenze imprenditoriali e commerciali o la promozione e l’organizzazione di processi innovativi.

Saranno favoriti i piani aziendali nei quali le organizzazioni di produttori prevedono  un valore di produzione commercializzata, complessivo e/o per i diversi comparti interessati, più elevato.

N:B
Gli elementi di dettaglio relativi alla Misura  saranno definiti puntualmente nei bandi e nelle disposizioni attuative promossi dalle Regioni Assessorato Agricoltura

Per realizzazioni piani aziendali e businnes idea ecco il contatto

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi