Lo sviluppo rurale e la competitività passa attraverso la formazione

La fattoria del futuroIn coda al testo trovate i nostri servizi in coerenza con gli obiettivi di politica e sviluppo rurale dell’Unione Europea

 

Al fine di garantire lo sviluppo sostenibile delle zone rurali, è necessario concentrarsi su un numero limitato di obiettivi essenziali, concernenti il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo, forestale e nelle zone rurali, potenziare in tutte le regioni la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste, l’organizzazione della filiera agroalimentare, compresa la trasformazione e la commercializzazione di prodotti agricoli, il benessere degli animali, la gestione dei rischi inerenti all’agricoltura, la salvaguardia, il ripristino e la valorizzazione degli ecosistemi connessi all’agricoltura e alle foreste, la promozione dell’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio nel settore agroalimentare e forestale, nonché l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

In questo contesto é opportuno tener conto della varietà di situazioni cui sono confrontate le zone rurali con caratteristiche diverse o con differenti categorie di potenziali beneficiari, nonché di obiettivi trasversali quali l’innovazione, l’ambiente, nonché la mitigazione dei cambiamenti climatici e l’adattamento ad essi.

La mitigazione dei cambiamenti climatici dovrebbe consistere sia nel limitare le emissioni di carbonio nel settore agricolo e forestale, provenienti principalmente da fonti come l’allevamento zootecnico e l’uso di fertilizzanti, sia nel salvaguardare i depositi di carbonio e potenziare il sequestro del carbonio in relazione all’uso del suolo, nel cambiamento della destinazione d’uso del suolo e nella silvicoltura. La priorità dell’Unione concernente il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali dovrebbe applicarsi trasversalmente alle altre priorità dell’Unione in materia di sviluppo rurale.

L’evoluzione e la specializzazione dell’agricoltura e della silvicoltura, nonché le particolari sfide che si pongono alle microimprese e alle piccole e medie imprese (“PMI”) nelle zone rurali richiedono un livello adeguato di formazione tecnico-economica e migliori possibilità di fruizione e di scambio delle conoscenze e delle informazioni, anche tramite la diffusione delle migliori prassi di produzione agricole e silvicole. Il trasferimento di conoscenze e le azioni di informazione non dovrebbero limitarsi ai classici corsi di formazione, ma dovrebbero anche assumere forme più confacenti alle esigenze degli operatori rurali.

Dovrebbero pertanto essere promossi laboratori, coaching, attività dimostrative, azioni di informazione, come pure programmi di scambi o di visite interaziendali e forestali di breve durata.

Le conoscenze e le informazioni acquisite dovrebbero permettere ad agricoltori e silvicoltori, operatori agroalimentari e PMI rurali di migliorare, in particolare, la loro competitività, l’uso efficiente delle risorse e le prestazioni ambientali, contribuendo nel contempo a rendere sostenibile l’economia rurale.

Nel sostenere le PMI, gli Stati membri hanno la possibilità di dare priorità a quelle connesse ai settori agricolo e forestale.

Affinché il trasferimento di conoscenze e le azioni di informazione possano produrre efficacemente tali risultati, è necessario che i prestatori di questo tipo di servizi possiedano le competenze e le qualifiche richieste.

In questo contesto abbiamo sviluppato alcuni servizi:

  • Idee e progetti innovativi che riducono l’impronta idrica e carbonica

  • Nuovi sistemi di coltivazione: aeroponica – idroponica – idroaeroponica

  • Introduzione di varietà innovative destinati al consumo tal quale o alla trasformazione in IV e V gamma

  • Sviluppo dell’azienda agricola in chiave agro industriale

  • Percorsi formativi sul controllo di gestione dell’azienda agricola dal punto di vista reddituale e finanziaria

  • Servizi di contabilità analitica e predisposizione di business plan destinati agli istituti finanziari per l’accesso al credito

  • Piani di marketing e strategie di posizionamento di mercato

  • Percorsi di associazionismo per la costituzione e lo sviluppo di Organizzazione di Produttori per intercettare altre risorse finanziarie

  • Controllo e Gestione del rischio in agricoltura

  • Portali web e sistemi di commercializzazione online al dettaglio

  • Piani di fattibilità e consulenza di punti vendita a marchio di ortofrutta con servizio a domicilio per  la consegna della spesa, consigli di cucina e abbinamenti.

  • Sviluppo di sistemi di franchising

  • Progetti di agricoltura sociale per inserimento di diversamente abili, cinquantenni disoccupati, donne ed ex detenuti.

Per info compilate il form

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Telefono

Città

Il tuo messaggio

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità
alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Acconsento (flaggare la casella sotto)

captcha

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi