PSR 2014 – 2020 Toscana bando per il sostegno alle attività di diversificazione delle aziende agricole misura 6.4.1

Agriturismo e diversificazione attività agricole

Agriturismo e diversificazione attività agricole

Il bando mette a disposizione 3,5 milioni di euro per attività di qualificazione dell’offerta agrituristica; investimenti finalizzati all’efficientamento energetico e idrico; interventi finalizzati allo sviluppo di attività educative/didattiche (fattorie didattiche) e di attività sociali e di servizio.

Destinatari

Il bando è rivolto agli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) e, per le sole attività sociali e di servizio per le comunità locali e per le fattorie didattiche, agli imprenditori agricoli riconosciuti ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile iscritti nel registro delle imprese, sezione speciale aziende agricole.

Contributo fondo perduto

contributo del 40% per gli investimenti ammessi, con una maggiorazione del 10% in caso di investimenti realizzati in aziende con superficie condotta che ricade completamente in zona montana.

L’aiuto è concesso ai sensi del Reg.(UE) 1407/2013 “Aiuti de Minimis” pertanto l’importo complessivo dei contributi che un soggetto privato può ricevere non può superare i 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.

Non sono ammesse domande con un contributo minimo richiesto/concesso inferiore a 5.000 euro.

Cosa finanzia

Il bando consente di realizzare i seguenti interventi per la creazione e lo sviluppo di attività di diversificazione nelle aziende agricole:

  • A) Interventi di qualificazione dell’offerta agrituristica e interventi per la preparazione e somministrazione dei prodotti aziendali agli ospiti delle aziende che svolgono attività agrituristica;
  • B) Interventi negli spazi aperti aziendali finalizzati a consentire l’attività di agricampeggio;
  • C) Interventi finalizzati allo sviluppo di attività educative/didattiche (fattorie didattiche);
  • D) Interventi finalizzati allo sviluppo di attività sociali e di servizio per le comunità locali.
  • E) Interventi per attività ricreative, sportive,escursionistiche e di ippoturismo riferite al mondo rurale comprese le attività legate alle tradizioni rurali e alla valorizzazione delle risorse naturali e paesaggistiche.

Scadenza

Le domande possono essere presentate sul Sistema Informativo di ARTEA a partire dal 28 luglio ed entro il  31 ottobre 2016, ore 13.

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi