Quante sono le Azienda Agrituristiche autorizzate nel 2018

Agriturismo la casettaNel 2018 le aziende agrituristiche autorizzate sono 23.615 (+0,9% sul 2017). La dinamicità del settore emerge dall’aumento del numero di comuni che ospitano agriturismi (+2,9%), delle presenze (+5,6%) e degli arrivi (+5,9%).

10.934 aziende (il 46% del totale) si trovano in Toscana (20%), nella Provincia Autonoma di Bolzano (13%), in Lombardia (7%) e Veneto (6%).

La tipologia di servizi agrituristici offerti si diversifica sempre di più. È in aumento soprattutto l’attività di degustazione che cresce nel 2018 del 7,2% rispetto all’anno precedente.

I comuni con almeno 100 aziende agrituristiche sono 8 (Grosseto, Castelrotto, Appiano sulla strada del vino, Cortona Caldaro sulla strada del vino, Manciano, Assisi, San Gimignano).

Il numero di presenze negli agrituristi (numero di notti trascorse dai clienti) passa da 8,2 milioni del 2007 a circa 13,4 milioni nel 2018 (+5,2 milioni).

Gli aumenti maggiori si registrano nel Nord-est (+2,4 milioni) e nel Centro (+1,6 milioni).

Tra il 2007 e il 2018 il valore corrente della produzione agrituristica sale da 1,08 a 1,39 miliardi di euro (+29%).

Nel 2018, le aziende agrituristiche che svolgono attività di fattoria didattica sono 1.516, il 6,4% del totale delle aziende.

Le aziende agrituristiche con fattorie didattiche sono un settore gestito prevalentemente da imprenditori giovani e, in particolare, da donne.

Servizi ed Attività 
Tra le attività in forte aumento sono da segnalare le aziende che propongono la degustazione (tra il 2007 e il 2018 sono cresciute del 61,3%);

seguono le attività di ristorazione (+36,8%) e di alloggio (+30,6%), mentre le ‘Altre attività’ segnano un incremento del 32,5%.

In quest’ultima classe rientrano quelle aziende autorizzate all’esercizio di altre attività agrituristiche (equitazione, escursionismo, osservazioni naturalistiche, trekking, mountain bike corsi, sport e varie) tra cui le fattorie didattiche .

A livello provinciale, l’equitazione caratterizza soprattutto gli agriturismi siracusani (con un’incidenza del 95,6%). Nelle aziende agrituristiche della stessa provincia è diffusa anche l’offerta di attività escursionistiche (proposta dal 97,1% delle aziende del territorio).

L’osservazione naturalistica è un’attività che connota diversi agriturismi della Campania, in particolare: Napoli (79,4% delle aziende agrituristiche), Benevento (70,5%) e Salerno (58,7%). In quest’ultima provincia gli agriturismi in cui è possibile svolgere attività di trekking sono il 40,4%.

Per approfondimenti puoi acquistare il manuale

Agriturismo e ospitalità rurale. Come creare valore dal territorio

Fonte Istat (gennaio 2020)

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi