Agriasilo opportunità da cogliere con la misura 6.4 del PSR 2014 – 2020

agrinido-piemontesinaIl mondo agricolo nel tempo ha subito un’importante evoluzione, assumendo un ruolo più determinante nel contesto territoriale in cui agisce ed assumendo una posizione di prestigio come fornitore di Beni Pubblici, sia di carattere ambientali (sentinella del territorio, biodiversità, cambiamenti climatici e così via), che di tipo più strettamente economici e sociali.

L’attenzione al miglioramento della qualità della vita da un lato e l’attuazione di politiche di welfare in grado di far conciliare il lavoro e la famiglia dall’altro lato hanno favorito il diffondersi di alcune attività diverse nel settore agro‐alimentare e nelle aree rurali.

La realizzazione di un agri asilo è finanziabile con il piano di sviluppo rurale e nello specifico con la misura 6.4. A tale finanziamento possono accedere sia imprenditori agricoli che nuove startup di servizi in zone rurali.

Ecco alcune esperienze di servizi essenziali per i bambini, sia di cura (asilo nido), sia pedagogici ‐ didattici (centri ludici di vario genere) già esistenti in alcuni Paesi Europei presso le aziende agricole e/o in aree rurali.

Danimarca

In Danimarca la presenza dei servizi di cura per l’infanzia è diffusa in molte aree rurali del Paese fra cui l’asilo nido Fjellerup Børnehavesf.

Tale struttura è situata in un’area rurale e può ospitare circa quaranta bambini di età compresa da zero a sei anni.

È stato aperto nel 2002 ed è una struttura di circa quattrocentoquaranta mq dotata di uno spazio aperto pari a circa novemila mq, ne consegue che le diverse attività ludiche e didattiche sono state organizzate e pianificate in entrambi gli spazi.

L’ambiente esterno è dedicato prevalentemente alle parti più ludiche, infatti, è stato attrezzato con giochi ed altalene per bambini. È stato costruito un campetto di basket e una pista ciclabile.

In questa area sono possibili anche attività didattiche dedite all’educazione degli alimenti e ambientali, nel primo caso attraverso l’ausilio dell’orto e degli alberi da frutta, mentre nel caso della parte strettamente legata alla natura, alla biodiversità e alla salvaguardia ambientale le attività hanno luogo nel bosco contiguo alla struttura.

L’interno dell’asilo nido è composto da una cucina “didattica” ben attrezzata, una piccola palestra, un grande laboratorio, una stanza adibita per cambiare i bambini con fasciatoi.

La presenza della cucina permette ai bambini di usufruire di un servizio mensa, ad eccezione del venerdì.

Da evidenziare che nella gestione della struttura vige un’accurata attenzione agli alimenti, i pasti sono acquisiti interamente sia dalle coltivazioni locali e da quelle limitrofe alla struttura e sia ricavati direttamente dall’orto dell’asilo stesso.

Lo staff è composto di nove educatori (un rapporto pari in media a 1:5), assistenti e tirocinanti che hanno il compito di promuovere lo sviluppo delle capacità del bambino grazie, ad esempio, la scoperta dei quattro elementi naturali: terra, acqua, aria e fuoco.

Tra le varie attività è prevista anche la lavorazione di diversi materiali tra cui l’argilla, il legno e i tessuti.

La disponibilità temporale per i piccoli fruitori di poter frequentare l’asilo nido tutti i giorni è abbastanza lunga, infatti, l’orario di apertura è dalle 06:30 alle 17:00.

Germania

Come esperienza tedesca è stato considerato una tipologia di servizio di cura per l’infanzia nata all’interno di un’azienda zootecnica “Bauernhofkindergarten”.

L’asili nido “Bauernhofkindegarten” è situato presso un’azienda zootecnica con allevamento misto (pollame, ovini e bovini).

L’azienda è dotata di ampi spazi dedicati al pascolo e questo le permette di avere una grande attitudine sia al mantenimento della biodiversità e sia ad avere un’attenzione per la tutela dell’ambiente.

La struttura ospita fino a diciotto bambini da due anni in poi e l’orario di permanenza per i piccoli “fruitori” è ridotto: esistono due possibili opzioni di cui la prima dalle 8:30 alle 12:15 senza il servizio mensa; la seconda, invece, dalle 8:30 fino alle 14:00 in cui è possibile far pranzare i bambini nell’asilo nido. Il personale è costituito da tre figure professionali qualificate, diplomati in pedagogia (rapporto 1:6) ed un agricoltore.

Tale tipologia di servizio ha a disposizione di uno spazio esterno pari a circa dieci ettari, caratterizzato dalla presenza di diverse tipologie di piante e di varie specie animali.

L’area interna dell’azienda agricola destinato ai bambini è di circa cinquanta mq.

Le attività principali si svolgono all’esterno, infatti, una tipica giornata per il bambino ha inizio all’aria aperta con una passeggiata ed è scandita da diversi momenti ludici, di gioco e di attività didattiche.

Fonte Ismea

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi