Cosa prevede il Piano Nazionale Industria 4.0 per il settore Agricolo ed Agroalimentare. Benvenuti nella agricoltura 4.0

Agricoltura 4.0 Industria 4.0

La fabbrica del cibo

Anche l’agricoltura è coinvolta dalla nuova rivoluzione industriale 4.0.

Viviamo nell’era della economia di reteInformazioni, prodotti e servizi sono creati, condivisi ed economicamente valorizzati  attraverso reti sociali che operano su scala locale e globale. 

Il telaio o il supporto,  di questa nuova economia di rete è costituito da infrastrutture computazionali di massa il cui sfruttamento e applicazione  ha migliorato quasi tutti i settori dalla medicina, del commercio e della mobilità.

Non a caso il piano nazionale Indusria 4.0 prevede una serie di misure dedicate alla filiera agricola e agroalimentare. Nel dettaglio alcune misure:

  • Accesso delle imprese agricole, contoterzisti e agroindustria alle misure di sostegno agli investimenti come iperammortamento al 250% e superammortamento per acquisto di tecnologie 4.0;
  • Investimenti per favorire l’accesso delle imprese alla banda ultralarga, in coordinamento con le risorse per tali infrastrutture comprese nei fondi europei agricoli;
  • Azzeramento del costo della garanzia primaria Ismea per le imprese agricole, attraverso un plafond dedicato nell’ambito del rifinanziamento del Fondo di Garanzia Mise;
  • Rilancio e estensione dei contratti di sviluppo anche per le imprese agricole e la filiera agroalimentare;
  • Potenziamento della ricerca agricola e agroalimentare con il Crea.

Sono misure attivabili si da oggi per chi partecipa ai nuovi bandi del PSR

Agricoltura finanziamenti è coinvolta direttamente attraverso nuovi modelli produttivi di cibo da destinare a target di utenti portatori di particolari patologie e fabbisogni nutritivi. Il modello è basato sulla ricettazione di precisione ed apporto dei nutrienti atti a stimolare il metabolismo primario e secondario di piante, funghi, microalghe.

Il contenitore una fabbrica del cibo che si sviluppa in verticale (vertical production) in ambiente controllato da sensori, che sfrutta meno acqua, meno fertilizzanti e sopratutto azzera la chimica. Un processo produttivo basato su ricette e principi bioattivi. Siamo entrati nella agricoltura quantistica di precisione. Produciamo cibo vibrazionale a oltre 7000 Angstrom per armonia di corpo, mente ed ambiente.

Un aiuto per comprendere Industria 4.0

Immaginate di essere nello spazio, in luoghi privi di risorse, e poi chiedetevi: Come posso produrre cibo con risorse limitate? Cosa posso utilizzare per controllare le temperature, umidità, luce? Come mi procuro o creo fertilizzanti, acqua, energia, semi, talee, spore, etc? 

Buon esercizio mentale.

Fonte: Ministero Politiche Agricole
Rielaborazione Dott. Bartolomeo Uccio Pazienza

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi