Crediti d’imposta alle imprese del settore agroalimentare che investono in innovazione, reti d’impresa e e-commerce

acquisti-on-line credito impostaConcessione di un credito d’imposta per le spese per nuovi investimenti sostenuti per la realizzazione e l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico, in favore delle imprese che producono prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura di cui all’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Sono ammissibili all’agevolazione di cui al presente decreto i seguenti soggetti, siano essi persone fisiche o persone giuridiche, titolari di reddito di impresa o di reddito agrario

Destinatari

imprese, anche se costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi, che producono prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura di cui all’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

piccole e medie imprese, come defi nite dal Regolamento (UE) n. 651/2014, che producono prodotti agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura non ricompresi nel predetto Allegato I, anche se costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi.

Cosa agevola

Sono agevolabili le spese sostenute per la realizzazione e l’ampliamento di infrastrutture informatiche esclusivamente finalizzate all’avvio e allo sviluppo del commercio elettronico, relative a: dotazioni tecnologiche, software, progettazione e implementazione, sviluppo database e sistemi di sicurezza.

Sono ammissibili all’agevolazione i nuovi investimenti realizzati, dopo il 27 febbraio 2015, a decorrere dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2014 e nei due successivi

La misura prevede la concessione di un credito d’imposta pari al 40% per l’impresa agroalimentare che investa fino 50 mila euro per l’avvio e lo sviluppo di siti di e-commerce di prodotti agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura e fino a 400 mila euro per gli investimenti volti alla creazione di nuove reti d’impresa di produzione alimentare e per l’innovazione

L’effettività del sostenimento delle spese e della destinazione per l’avvio o lo sviluppo del commercio elettronico deve risultare da apposita attestazione rilasciata dal presidente del collegio sindacale, ovvero da un revisore legale iscritto nel registro dei revisori legali o da un professionista iscritto nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili o nell’albo dei periti commerciali, ovvero dal responsabile del centro di assistenza fiscale.

Dal 20 febbraio al 28 febbraio dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti, le imprese interessate presentano al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali apposita domanda per il riconoscimento del credito d’imposta

Il credito d’imposta è concesso nei limiti delle risorse disponibili per l’anno di riferimento.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione.

Credito d’imposta reti d’impresa

Soggetti beneficiari del credito d’imposta possono essere le singole imprese, anche se costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi, aderenti ad un contratto di rete, titolari di reddito di impresa o di reddito agrario:

  1. che producono prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura di cui all’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea;
  2. che siano piccole e medie imprese, come definite dal Regolamento UE n. 651/2014, che producono prodotti agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura non ricompresi nel predetto Allegato I.

Le spese ammissibili devono riguardare nuovi investimenti, compresi in un programma comune di rete, per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie, nonché per la cooperazione di filiera, e in particolare:

  • costi per attività di consulenza e assistenza tecnico-specialistica, prestate da soggetti esterni all’aggregazione in rete, per la costituzione della rete, per la redazione del programma di rete e sviluppo del progetto;
  • costi in attivi materiali per la costruzione, acquisizione e miglioramento di beni immobili e per l’acquisto di materiali e attrezzature;
  • costi per tecnologie e strumentazioni hardware e software funzionali al progetto di aggregazione in rete;
  • costi di ricerca e sperimentazione;
  • costi per l’acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali;
  • costi per la formazione dei titolari d’azienda e del personale dipendente impiegato nelle attività di progetto;
  • costi per la promozione sul territorio nazionale e sui mercati internazionali dei prodotti della filiera;
  • costi per la comunicazione e la pubblicità riferiti alle attività della rete.

Sono ammissibili al credito i nuovi investimenti realizzati dopo l’entrata in vigore del decreto del 13 gennaio 2015, dopo il 27 febbraio 2015, a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2014 e nei due successivi.

Il credito d’imposta reti d’impresa compete, per ciascuno dei periodi agevolabili, in funzione dell’attività prevalente effettivamente svolta e delle dimensioni dell’impresa, in una misura che varia dal 10% al 40% e nel limite da 15.000,00 a 400.000,00 euro dell’importo degli investimenti realizzati.

Le risorse complessivamente a disposizione ammontano a 25,5 milioni di euro, ripartiti in 4,5 milioni di euro per l’anno 2014, 12 milioni di euro per l’anno 2015 e 9 milioni di euro per l’anno 2016.  I crediti d’imposta sono riconosciuti fino a esaurimento dei fondi in ciascuno dei predetti anni, e comunque nei limiti delle risorse disponibili a legislazione vigente al momento dell’autorizzazione alla fruizione del beneficio.

Per entrambi i crediti d’imposta, la domanda di riconoscimento dell’agevolazione deve essere presentata dal 20 al 28 febbraio dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti. Il bonus è utilizzabile solamente in compensazione.

Fonte Ministero Agricoltura -http://www.aziendattiva.it/

Per un preventivo per il tuo sito e-Commerce chiavi in mano o piano di marketing e comunicazione per rete di impresa compila il form sottostante in tutte le sue parti. I nostri esperti in nuove tecnologie e del marketing strategico ed operativo saranno ben lieti di aiutarvi.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Telefono

Città

Cosa intendi fare?

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità
alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Acconsento (flaggare la casella sotto)

captcha

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi