Esempio di protocollo anti Covid 19 per azienda agricola con indirizzo cerealicolo

Esempio Protocollo aziendale Anti Covid 19 aziende agricoleProtocollo seguito da tutti i dipendenti e collaboratori dell’azienda agricola “inserire la denominazione sociale”-

Al fine di ridurre il rischio di contagio e di essere in grado di mantenere la continuità  della nostra attività, dobbiamo tutti, e senza esclusione alcuna, rispettare le seguenti regole:

1- Non è consentito il contatto fisico con altre persone, come abbracci, strette di mano, baci, etc.

2- In qualsiasi circostanza, mantenere sempre una distanza  superiore a 2 metri tra le persone (distanza superiore alle indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità);

3- Ridurre il contatto personale con persone non essenziali alla nostra attività;

4- E’ vietato entrare in ufficio (se non specificamente autorizzato);

5- Quando hai bisogno di qualcosa, usa il telefono invece di entrare in ufficio. Tutti gli ordini di servizio, i comportamenti da tenere, la richiesta di permessi, etc,  avvengono telefonicamente, con sistemi di messaggistica mobile e video chiamate;

6- Non sono consentite visite di persone esterne che non fanno parte dell’organico dell’azienda agricola.

7- Quando si riceve la posta occorre rispettare le regole della distanza minima con il postino o corriere.

8- Ove possibile, il trasportatore delle merci in entrata e uscita rimane all’interno del mezzo di trasporto, consentendo il carico scarico della merce nel più breve tempo possibile. Per i prodotti non deperibili e non legati alla catena del freddo le merci al fine di velocizzare lo scarico carico possono essere momentaneamente posizionate in appositi piazzali sanificati.  Per il trasportatore è prevista la disponibilità di gel detergente e bagno chimico esterno alla struttura. Il bagno chimico è igienizzato ogni volta che viene utilizzato.

9- Se è necessario firmare il documento di trasporto, questo deve essere effettuato al di  fuori dell’ufficio (all’estero) usando la propria penna personale;

10- Prima di entrare in ufficio,occorre lavarsi le mani e asciugarle con  salvietta di carta, oppure igienizzarli presso la colonnina collocata in prossimità delle porte di accesso agli uffici o stabilimento (Suggerimento: fare una mappa con collocazione delle colonnine e affiggerla ad ogni porta di accesso);

11- Recarsi al lavoro in auto dovrebbero essere ridotti e quando possibile viaggiare da soli;

12- È obbligatorio lavarsi le mani molto bene  quando si proviene dall’esterno o in caso di stretto contatto con altre persone;

13- Tutti dovrebbero portare con sé una bottiglia di acqua e sapone personale per lavarsi bene le mani;

14- Ogni volta che si sta per guidare una macchina agricola o una vettura aziendale utilizzata da altri, disinfettare l’intero trattore o l’automobile nelle aree in cui potrebbe essere venuta a contatto durante l’uso (ad esempio apertura dello sportello, volante, cambio marce, freno a mano, conta ore, pulsanti). Si consiglia di non accendere l’aria condizionata.

Procedure:

a. Per disinfettare, se non esiste un prodotto migliore, utilizzare una miscela di acqua e candeggina con una concentrazione del 5% (ad es. 5 cl di candeggina per 1 litro di acqua). A tale scopo, portare sempre con sé una bomboletta spray e un panno;

b. Spruzzare il panno e pulire tutte le parti in cui è possibile il contatto con le mani. Lasciare il trattore / la vettura all’area aperta.

c. Alla fine, lavarsi le mani e si potrà manovrare in sicurezza il trattore / vettura  fino a quando qualcun altro sarà alla guida.

15- Ove possibile, lasciare il trattore, l’auto, la vettura al sole;

16- Nel caso in cui tu debba viaggiare insieme nella stessa auto, devi dividere lo spazio per mantenere la massima distanza possibile l’uno dall’altro. Ad esempio uno alla guida, l’altro dietro in corrispondenza del sedile passeggero avanti. Evitare di parlare.
Se starnutisci o tossisci, fallo  utilizzando il gomito. Quando possibile, aprire le finestre. Non utilizzare aria condizionata. Suggeriamo di indossare una maschera durante il viaggio di andata e di ritorno a casa;

17- Se possibile, si assegna l’uso di un trattore, di una vettura, al fine  evitarne l’uso da parte di più di un operatore;

18- È vietata la presenza di più di una persona su un trattore;

19 -  l’azienda agricola assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago.
Nel caso di presenza di una persona con COVID-19 all’interno dei locali aziendali, si procede alla pulizia e sanificazione dei suddetti secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute nonché alla loro ventilazione
- l’azienda garantisce la pulizia a fine turno e la sanificazione periodica di tastiere, schermi touch, mouse con adeguati detergenti, sia negli uffici, sia nei reparti produttivi.
Per la decontaminazione vengano utilizzati : ipoclorito di sodio 0,1% dopo pulizia, mentre, per le superfici che possono essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio, etanolo al 70% dopo pulizia con un detergente neutro.

20- Tutti i lavoratori sono invitati a controllare la temperatura ogni giorno prima di recarsi al lavoro. Se la temperatura supera i 37,5 ºC, devono rimanere a casa e consultare le autorità sanitarie (inserire numero di telefono).

21- Ridurre al minimo i contatti sociali, compreso il recarsi al supermercato e mantenere sempre le distanze tra le persone.

Tutte queste misure devono essere rispettate anche dai familiari e dai contatti personali di ogni lavoratore, collaboratore e datore di lavoro.

Le  raccomandazioni saranno aggiornate con le informazioni provenienti dalle autorità sanitarie.

Ti possiamo aiutare a scrivere protocolli specifici per la tua attività agricola dall’ingresoo delle materie prime alla consegna dei prodotti al cliente e gestione dei rifiuti ed  aggiornare di conseguenza  il DVR (documento valutazione rischi) obbligatorio in collaborazione con il medico competente.

Alcune delle misure individuate sono parte del piano di emergenza dell’azienda agricola da attivare in caso  di presentazione di altri focolai a rischio biologico. Inoltre l’individuazione delle procedure e la sua applicazione  rappresenta una leva per la sicurezza alimentare e dei lavoratori  spendibile dal punto di vista del marketing. Le procedure, inoltre, rappresentano buona prassi igienica sanitaria conforme alla norma di certificazione Global Gap.

Si ricorda che la mancata attuazione dei protocolli che non assicuri adeguati livelli di protezione determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Per un preventivo gratuito compila il form sottostante :

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Telefono

Città

Il tuo messaggio

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità
alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Acconsento (flaggare la casella sotto)

captcha

Fonte: Rete rurale Portogallo , Quinta da Cholda, MSR Iblea formazione, Ministero della Salute, Inail
Sintesi: Dott. Bartolomeo Uccio Pazienza 

 

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi