In pubblicazione i bandi Regione Sicilia per partecipare all’Expo 2015 di Milano.

Alla Sicilia spetta il compito di coordinare il cluster biomediterraneo.

Alla Sicilia spetta il compito di coordinare il cluster biomediterraneo.

I bandi della Regione Sicilia  per partecipare ad Expo 2015 saranno pubblicati il 31 ottobre. L’annuncio è arrivato nel corso di Taormina Gourmet. Alla Sicilia spetta il compito di coordinare il cluster biomediterraneo.

Un’area da 7.304 metri quadrati (dei quali 2.625 destinati ai padiglioni dei vari Paesi e 4.679 alla Sicilia), 20 milioni di visitatori previsti (una media di 15-20 mila al giorno con punte di 37 mila), 184 giorni di esposizione e tre eventi al giorno (per un totale di oltre 500 eventi): i numeri e i programmi sono stati illustrati da Dario Cartabellotta, responsabile del coordinamento Missione Sicilia Expo 2015.

L’Assessore all’Agricoltura Reale e Cartabellotta annunciano anche il coinvolgimento di tutte le Dop e Igt siciliane, dei Consorzi d tutela, delle università, dei Gal e dei Gac, dei Comuni e dell’Anci, banche, fondazioni e  associazioni.

Ogni settimana avrà una madrina, donne produttrici che accoglieranno gli ospiti e faranno gli onori di casa. Obiettivo massima partecipazione: per le aziende (wine and food) la quota di adesione (in funzione del fatturato) sarà fra 500 e 2000 euro; fra 1000 e 5 mila per i Comuni; 500 euro per le imprese operanti nel settore del turismo.

A tutti saranno offerti una serie di servizi: dalla comunicazione ai servizi streaming, dal personale alla commercializzazione dei prodotti, dagli incontri b2b all’avvio di relazioni con i Paesi partecipanti.

Otto le aree della Sicilia identificate, seguendo un ideale percorso Unesco: Etna, West Sicily, Palermo, Mediterranean Coast, Natural Areas Park, Hearth of Sicily, Sud-Est, Little Islands.

Fonte travelnostop.com

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi