Innovazione finanziaria Blockchain per distribuire Minibond: Nuovi strumenti finanziari per le imprese agricole alternative al finanziamento bancario.

Pensate ad un alveare la regina è la vostra organizzazione le api operaie sono il vostro modello di business. I singoli esagoni sono la blockchain o nodi  che proteggono la vostra organizzazione da attacchi esterni. Il tutto è automatizzato senza ausilio di intermediari.

Pensate ad un alveare. L’Ape regina è la vostra organizzazione,  le api operaie sono il vostro modello di business. I singoli esagoni sono la blockchain o nodi che proteggono la vostra organizzazione da attacchi esterni. Il tutto è automatizzato senza ausilio di intermediari. Le singole attività interne ed esterne sono regolate da transazione convalidate dalla vostra criptovaluta o coin.

La tecnologia o meglio protocollo  chiamato blockchain è la base di funzionamento delle criptovalute come i Bitcoin.

Una blockchain è simile a un ‘libro contabile distribuito’ all’interno di un network. Un notaio algoritmo senza costi.

Chi partecipa a questo network (nella versione di Bitcoin chiunque può parteciparvi) ha la possibilità di accedere alle registrazioni storiche di tutte le transazioni avvenute dal lancio del sistema al momento attuale.

Questo sistema di ‘shared ledger’, combinato con un processo matematico che garantisce il raggiungimento del consenso in forma distribuita anche in presenza di tentativi malevoli di frodi, ha di fatto consentito nelle transazioni finanziarie il superamento della necessità di una terza parte fidata e certificante (normalmente conservatorie, banche depositarie, banche centrali, assicurazioni, clearing house) nel garantire i pagamenti tra individui che tra loro non si conoscono né si fidano.

Questo risultato è conosciuto come ‘trustless network’. Bitcoin è una blockchain ‘permissionless’ dove chiunque può entrare e operare; è pseudo-anonima, nel senso che i partecipanti compaiono nel network solo attraverso i loro indirizzi alfanumerici; è immutabile, ovvero è matematicamente impossibile modificare quanto riportato al suo interno.

Tuttavia possono essere progettate blockchain con caratteristiche differenti, ad esempio ‘permissioned’, o senza anonimità.

Una criptovaluta, all’atto pratico, non è altro che un file contenente un valore di credito ed il nome del suo proprietario, più altre informazioni sempre di natura alfanumerica.

Si capisce quindi che è possibile usare questi file anche nel mondo dei mini-bond, al fine di creare un mercato secondario efficiente e poco costoso per obbligazioni illiquide o di dimensione troppo contenuta per poter ambire ad una quotazione su mercati borsistici regolamentati.

La tecnologia blockchain potrebbe consentire inoltre la gestione ottimale di clausole e meccanismi particolari quali algoritmi di indicizzazione complessi per determinare l’importo delle cedole da mettere in pagamento nel futuro, opzioni di rimborso o di chiamata, covenant, garanzie su collateral, convertibilità.

E’ possibile grazie al protocollo blockchain creare smart contract che prevedono il finanziamento di una idea imprenditoriale con raccolta dei capitali su una rete distribuita. A tal fine è necessario produrre un “White Paper” (libro bianco del vostro modello di business) per dar vita ad una ICO in criptovalute che sostituisce l’attuale IPO per le società che si quotano in borsa (mercato regolamentato dalla Consob).

La forza dell’ICO è che non è necessario un soggetto terzo, intermediario e pertanto si riducono i costi di collocamento. Il collocamento può creare una nuova valuta convertibile in altre criptovalute  e non (bitcoin, ethereum, dash, litecoin, monero, euro, dollaro, etc).

In tale contesto BNP Paribas Securities Services ha subito approfittato dell’opportunità data dal Governo francese che ha promulgato una nuova normativa (Ordonnance n° 2016-520 du 28 avril 2016 relative aux bons de caisse) che consente il collocamento di titoli obbligazionari via Internet su piattaforme di crowdfunding e la registrazione dei contratti di investimento nei mini-bond attraverso la tecnologia blockchain.

BNP Paribas Securities Services ha subito approfittato dell’opportunità annunciando il lancio di un marketplace che utilizza questa tecnologia, aperto alle imprese emittenti annunciando il lancio di un marketplace che utilizza questa tecnologia, aperto alle imprese emittenti che devono essere per regolamento delle autorità centrali solo società di capitali.

Il protocollo blockchain è dirompente e su questa tecnologia stanno convergendo contratti intelligenti e l’Internet delle cose IoT.

Fonte: 
Politecnico di Milano – Dipartimento di Ingegneria Gestionale
Rielaborazione:Bartolomeo Uccio Pazienza

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi