Le misure di miglioramento dell’efficienza energetica per abitazioni e centri commerciali

politica-agricola-comuneIn questo articolo si riportano alcuni esempi relativi ai programmi e ad altre misure di miglioramento dell’efficienza energetica che possono essere sviluppati ed attuati nell’ambito delle sovvenzioni regionali, nazionali ed europee.

Settori abitativo e terziario:

a) riscaldamento e raffreddamento (ad esempio pompe di calore, nuove caldaie efficienti, installazione/ aggiornamento efficiente di sistemi di teleriscaldamento e raffreddamento);

b) isolamento e ventilazione (ad esempio isolamento delle cavità murarie e dei tetti, doppi/tripli vetri alle finestre, riscaldamento e raffreddamento passivo);

c) acqua calda (ad esempio installazione di nuovi dispositivi, uso diretto ed efficiente per il riscaldamento degli ambienti, lavatrici);

d) illuminazione (ad esempio nuove lampade e alimentatori a risparmio energetico, sistemi di controllo digitale, uso di rivelatori di movimento negli impianti di illuminazione degli edifici a uso commerciale);

e) cottura e refrigerazione (ad esempio, nuovi apparecchi efficienti, sistemi di recupero del calore);

f) altre attrezzature e apparecchi (ad esempio apparecchi di cogenerazione, nuovi dispositivi efficienti, sistemi di temporizzazione per l’uso ottimale dell’energia, riduzione delle perdite di energia in stand‑by, installazione di condensatori per ridurre la potenza reattiva, trasformatori a basse perdite);

g) generazione domestica di fonti di energia rinnovabile che consente di ridurre la quantità di energia acquistata (ad esempio applicazioni termiche dell’energia solare, acqua calda domestica, riscaldamento e raffreddamento degli ambienti a energia solare).

Fonte: Commissione europea

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi