Progetti finanziabili dai PSR. Servizi turistici per disabili.

pesca-sportiva disabiliAttraverso la misura 6.4 del PSR 2014 – 2020 è possibile finanziare investimenti volti a potenziare in ambiente rurale servizi turistici dedicati ad un mercato particolare: disabile

Le persone diversamente abili rappresentano un’importante quota del mercato mondiale del turismo: circa 37 milioni solo nell’Unione europea.

Tuttavia, nella maggior parte delle zone rurali, l’accesso di questi visitatori alle strutture turistiche presenta ancora dei limiti.

Il settore dei prodotti e servizi a favore di un turismo non discriminante offre, quindi, opportunità per lo sviluppo di attività economiche.

Comprendere le esigenze di questo mercato di nicchia è un elemento che aiuta gli imprenditori a sviluppare una gamma di vari prodotti e servizi per l’accessibilità, dai quali possono inoltre derivare benefici utili alla competitività delle stesse imprese rurali.

L’accessibilità implica qualcosa di più delle sedie a rotelle. Con questo termine s’intende la facilità con cui tutti possono avvicinarsi, entrare e utilizzare edifici, aree esterne e altre strutture in modo indipendente e senza disposizioni speciali.

Un valido esempio di questo genere di progetto viene dalla contea di Harju nell’Estonia settentrionale, dove i fondi in dotazione al PSR sono stati impiegati per la realizzazione di strutture accessibili dedicate all’attività della pesca, presso il centro rurale turistico di Oxforell.

La pesca con l’amo è un popolare passatempo degli europei, tipico del mondo rurale, e il centro di soggiorno di Oxforell, in Estonia, è stato realizzato proprio per rispondere alle esigenze dei turisti internazionali dediti alla pesca e delle loro famiglie.

I fondi erogati in base al PSR sono stati assegnati a fronte di investimenti mirati alla diversificazione di attività economiche in aree rurali dell’Estonia, e questo ha comportato la realizzazione di una piattaforma di pesca per le persone diversamente abili e di servizi igienici accessibili.

Tra i risultati del progetto di sviluppo rientrano anche una nuova struttura alberghiera per i visitatori, vie di accesso alle campagne circostanti e aree di gioco per i bambini.

Quale risultato finale, l’investimento attuato nell’ambito del PSR porterà ad una diversificazione delle competenze del centro, consentendo l’offerta di una gamma più ampia di servizi e di prodotti rivolti ai settori del turismo d’affari e ricreazionale.

Consultare i clienti
Durante la fase di pianificazione del progetto, Oxforell ha richiesto la consulenza di un’associazione che fornisce assistenza nel campo della disabilità, un approccio fortemente raccomandato per garantire che le strutture accessibili rispondano alle esigenze dei gruppi di utenza ai quali sono destinate.

Creare collegamenti con le organizzazioni che operano per i diversamente abili, a livello nazionale, regionale e locale, aiuta gli imprenditori rurali ad identificare i requisiti adeguati alla progettazione di nuove strutture per questo tipo di utenti.

Inoltre, questa cooperazione può contribuire ad avviare relazioni commerciali con mercati di nicchia, nonché canali di comunicazione attraverso cui gli operatori rurali del turismo possono indirizzare le loro azioni promozionali verso fasce specifiche di clienti.

Le ricerche dimostrano che le persone con disabilità sono clienti fedeli, che spesso ritornano ai luoghi in cui viene offerto un buon livello di accessibilità e servizi di qualità adeguata.

Gli standard di qualità sono parte integrante dell’attività del centro di Oxforell, che ha ottenuto un riconoscimento ufficiale nell’ambito del Programma per la qualità del turismo in Estonia, grazie all’impegno costante volto al miglioramento dei servizi all’utenza.

In conclusione tener conto dell’accessibilità nel quadro di un progetto genera benefici sia per l’attività economica dell’area rurale sia per le persone con disabilità.

Fonte: Rete europea per lo sviluppo rurale

 

 

 

 

Pin It
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi